All on four la tecnica nel dettaglio

All on four la tecnica nel dettaglio

Minore invasività, maggiore stabilità degli impianti protesici, costi contenuti e riduzione dei tempi terapeutici sono le principali caratteristiche di “All on four“, la tecnica altamente innovativa ideata dall’odontoiatra portoghese Paulo Malò, che si pone attualmente come la soluzione più semplice per risolvere l’edentulismo, cioè la mancanza (parziale o totale) di denti con una protesi fissa.

Il paziente che ha subito dei traumi o la distruzione dell’osso mascellare o mandibolare a causa dell’azione degenerativa di carie o infezioni non adeguatamente trattate, ha oggi la possibilità di sostituire la vecchia implantologia mobile (dentiera), con questo nuovo trattamento che permette di ripristinare velocemente il funzionamento dell’apparato masticatorio nonché l’aspetto estetico.
studio RS

VISITA IL SITO : http://impiantidentali-studioerreesse.it/all-on-four-torino/

Questa tecnica, infatti, permette in un’unica seduta con anestesia locale di sostituire i denti mancanti con una protesi completa e fissa, per mezzo di soli quattro impianti dentali per ciascuna arcata inseriti direttamente nell’osso, in quattro punti di ancoraggio che garantiscono una stabilità approssimativamente perfetta, rispettando la distribuzione delle forze masticatorie.

Il materiale utilizzato per gli impianti dentali è il titanio, in quanto possiede delle ottime caratteristiche osteointegrative che riducono al minimo il rischio di rigetto da parte dell’organismo.Inoltre le aree individuate per l’ancoraggio si trovano in posizioni non interessate da fenomeni di riduzione ossea e non richiedono altri interventi di ristabilimento o restauro della protesi con il trascorrere del tempo.

Grazie ad ‘All on four’ si può tornare a sorridere e gustare i propri cibi senza problemi, garantendo un miglioramento della qualità della vita in pochissimo tempo.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/futur392/public_html/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 399